Deltaplano in agenda

Il pilota di deltaplano Alessandro Ploner, 35 anni di San Cassiano
(Bolzano), quattro titoli mondiali e due italiani, pluri campione nazionale
di motoslitta e maestro di sci nella vita, sarà il protagonista di due
appuntamenti agli estremi della penisola.

Sabato 26 novembre, ore 19, presso Alpstation (Montura) a Bassano del Grappa
(Vicenza), Ploner è stato invitato dall’Aero Club Montegrappa e Alpstation a
raccontare e svelare i segreti della sua strabiliante carriera: tecniche,
preparazione, motivazione e dettagli tecnici per mettere a punto
l’attrezzatura prima di affrontare il cielo in volo senza motore.
La serata, limitata a soli 100 partecipanti, sarà preceduta da un rinfresco
offerto da AlpStation e dall’Aero Club Montegrappa, una delle più importanti
associazioni di piloti di deltaplano e parapendio in Italia con centinaia di
soci.

Al Teatro Metropolitan di Catania, lunedì 28 novembre ore 20,30, ad
Alessandro Ploner sarà consegnato un importante riconoscimento da parte
della Fondazione Angelo D’Arrigo.
Si tratta del premio omonimo, giunto quest’anno alla quinta edizione e che
porta il nome di un altro grande del volo prematuramente scomparso nel 2006.
D’Arrigo fu pilota di deltaplano e etologo di fama internazionale. Compì
imprese straordinarie volando sul deserto del Sahara seguendo la rotta dei
falchi migratori, guidando lungo la Siberia uno stormo di gru per
reintrodurle nel loro habitat naturale, sorvolando le vette dell’Everest e
dell’Aconcagua.
In passato il riconoscimento è stato assegnato a Simona Atzori, a Piero
Angela, a Margherita Hack ed a Pietro Mennea. Lo spettacolo vedrà alternarsi
sul palco artisti come Angelo Branduardi e la cantautrice Giana Guaiana con
i Lautari, mentre la storica compagnia dei fratelli Napoli presenterà un
progetto teatrale volto a consacrare la figura di Angelo D’Arrigo quale
nuovo pupo siciliano nel leggendario universo delle marionette.
Il ricavato della vendita dei biglietti sarà utilizzato per i progetti di
solidarietà della Fondazione D’Arrigo, guidata da Laura Mancuso. Quelli
realizzati negli ultimi anni, la costruzione di un asilo nido e di una
postazione medica nel piccolo villaggio di Paccarectambo in Perù, ricordano
la imprese e gli ideali di Angelo.

Posted by on 21 novembre 2011. Filed under Agenda, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento