Il Segno del Cronista: premiato il maresciallo capo Agostino Vitolo

ROMA 29 Dicembre 2011 – Nel corso dell’annuale brindisi tra i cronisti di Roma, è stato conferito al maresciallo capo Agostino Vitolo, responsabile della sala stampa dell’Arma dei Carabinieri di Roma, il premio speciale SCR, il “Segno del Cronista”.

La sala, piena di colleghi giornalisti e carabinieri, ha reso onore al maresciallo distintosi per “il pluriennale impegno e per la sua appassionata dedizione alla causa di un’informazione di cronaca sempre più corretta e puntuale”, queste le motivazioni date dal direttivo  del sindacato dei cronisti romani. Il maresciallo Vitolo, visibilmente emozionato, ha ringraziato tutti i colleghi che nel corso degli anni hanno lavorato con lui, alcuni dei quali presenti in sala, molti dei quali di elevata caratura e spessore professionale. Un premio, questo, dedicato alla propria moglie, dando così un carattere umano ad un fatto professionale, con molta umiltà. Il successo però è stato condiviso dal maresciallo Vitolo con tutta l’Arma dei Carabinieri e tutti i comandanti che nel tempo hanno mantenuto i rapporti con la stampa ad un livello tale da poter arrivare a questo punto. I ringraziamenti erano sinceri e commossi, estesi al presidente Bartoloni e tutti i membri del direttivo del SCR, commossi perchè sono stati menzionati cronisti che oggi non ci sono più, che hanno dato la vita per una causa che è un dovere sociale più che personale, conosciuti dell’arco degli undici anni passati in sala stampa dell’Arma dei Carabinieri, come Piero Bongini, Antonio Masia, Massimo Tramonte, Renato Ciofani, Pino Caiati, Nicola Navazio, Pasquale Faiella. Uomini che hanno fatto scuola e sono stati esempio per il giornalismo italiano, non solo romano. Il flash dei fotografi ha siglato la giornata. ( a.s. )

Posted by on 30 dicembre 2011. Filed under Magazine, Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento