Emergenza neve a Roma

ROMA 05 Febbraio 2012 – Emergenza neve nella Capitale. Secondo i dati forniti dalla Polizia di Stato sono state oltre 24.000 le chiamate al 113 dalle ore 12:00 del 3 febbraio.

Di seguito un riepilogo in cifre della situazione:

  • Disposto impiego veicoli attrezzati (fuoristrada) delle Specialità della Questura, tra cui Artificieri e Polizia Fluviale, oltre a Fuoristrada del Reparto Mobile.
  • Principali interventi del 3 febbraio:

Ø     Minore di 13 mesi in difficoltà respiratoria bloccata ed accompagnata in ospedale da Polizia Stradale, che l’ha fatta salire a bordo.

Ø    Donna in gravidanza in procinto di partorire trasportata in ospedale da Volante Questura.

Ø    Disabile abilitata alla guida in crisi di panico “guidata” da operatore della Sala Operativa della Questura a riprendere la marcia e seguita via telefono fino al rientro a casa.

Ø      Donna con figlia di 2 giorni scesa da un treno rimasto bloccato alla stazione Giustiniana e accompagnata a casa con la figlia a Bracciano con fuoristrada Artificieri.

Ø      Intervento Artificieri lungo la via Braccianense in soccorso di circa 50 persone rimaste bloccate. Gli Artificieri della Questura hanno dovuto lasciare il veicolo e proseguire a piedi, rimanendo con i cittadini fino all’arrivo di ruspe che hanno liberato la strada.

Ø    Fuoristrada del Reparto Mobile impegnati nel corso della notte nella distribuzione di carburante agli automobilisti bloccati sul GRA.

Ø    Fuoristrada e Volanti hanno prestato supporto a Protezione civile nel corso della notte.

Ø    Nr.2 operai ACEA accompagnati al posto di lavoro per effettuare  operazioni di soccorso.

Ø    A Zagarolo si e’ provveduto a prestare soccorso ad altro convoglio con oltre 400 persone a bordo facilitando le operazioni di trasbordo dei passeggeri su altro treno creato appositamente per il caso.

Ø    Presso l’Aereoporto di Ciampino sono stati annullati nr.3 voli ed i passeggeri sono stati posti nelle condizioni di poter trascorrere una notte al caldo in attesa della nuova riapertura dell’Aereoscalo.

Ø    Una Volante ha provveduto a staffettare un ambulanza con partoriente a bordo presso il Nosocomio di Bracciano ove la stessa e’ giunta con parto Aperto. A seguire lo stesso equipaggio si è recato in localita’ Trevignano per prelevare la Ginecologa che, altrimenti, non avrebbe raggiunto il posto di lavoro.

Ø     Presso l’Aeroporto di Fiumicino diverse persone bloccate poichè impossibilitate a raggiungere le proprie destinazioni per  mancanza di mezzi pubblici sono stati assistiti da personale della Polaria. I numerosi mezzi pesanti bloccati sulla Via Pontina sono stati fatti defluire da personale delle Volanti e delle Autoradio dei commissariati.

Ø    Presso la Stazione dei Treni di S.Pietro a causa di due convogli annullati sono stati soccorse circa 150 persone, tranquillizzate e poste in condizioni di poter attendere il convoglio successivo.

  • Interventi del 4 febbraio:

Ø     Numerosi pazienti sottoposti a dialisi sono stati accompagnati presso strutture sanitarie per sottoporsi a terapie a bordo di Fuoristrada Polizia di Stato.

Ø     A Colleferro il Dirigente del Commissariato ha coordinato interventi anche per ripristino viabilità. Gli agebti del Commissariato hanno anche utilizzato motoseghe per contribuire a ripristinare la viabilità rimuovendo alberi caduti.

Ø     In ambito urbano alcuni equipaggi delle Volanti hanno allontanato gruppi di bambini che giocavano sotto rami pericolosi per perso della neve.

Ø     In zona Flaminio un altro minore è stata portato in ospedale con difficoltà respiratorie da un Fuoristrada della Polizia di Stato.

 

Numerosi operatori della Sala Operativa della Questura di Roma hanno dato piena disponibilita’ a prestare servizio continuativo senza interruzione per 2 o piu’ turni lavorando anche 24 ore di seguito sostituendo di fatto i vari colleghi che, a causa del maltempo, non sono riusciti a raggiungere la sede di servizio.

 

Posted by on 5 febbraio 2012. Filed under Multimedia, News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento