Adotta una Strada: al via la seconda edizione

ROMA 23 Novembre 2012 – E’ partita il 23 novembre la seconda edizione del progetto “Adotta una Strada” che fino al 20 gennaio 2013, coinvolge 5 strade statali considerate tra le più pericolose in Italia: la Pontina, la Pontebbana, la Padana Inferiore, l’Adriatica e la Jonica.

Durante la presentazione della seconda edizione del progetto sono state rese note le misure straordinarie previste dall’Arma dei Carabinieri che, grazie al supporto della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, aumenterà i pattugliamenti nelle statali per intensificare i controlli contro la guida in stato psicofisico alterato, favorire il rispetto delle regole al volante da parte degli italiani ed informare sul corretto trasporto dei bambini in automobile.

All’evento di presentazione sono intervenuti  Umberto Guidoni, Segretario Generale Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale ed il Gen. B. Enzo Bernardini, Capo del II Reparto del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Durante i controlli, inoltre, i Carabinieri potranno distribuire 50.000 etilometri monouso messi a disposizione dalla Fondazione ANIA. Grande attenzione sarà riservata all’informazione sul trasporto dei minori.
Inoltre saranno distribuiti 2.000 leaflet informativi con le regole da seguire per trasportare i bambini in auto.

Questi i dati diffusi relativi all’incidentalità nelle strade statali interessate dall’iniziativa.

Nel 2011 i  330 incidenti stradali avvenuti sulla  Pontina, su un tratto di  109 chilometri, hanno causato 8 morti e 575 feriti (una media di oltre 3 incidenti e 5 feriti ogni chilometro), mentre sui 228 chilometri di Pontebbana si sono registrati 414 incidenti, 14 vittime e 597 feriti. Allarmante anche il dato relativo ai 373 chilometri della Padana Inferiore dove a seguito di 391 incidenti sono morte 11 persone e ne sono rimaste ferite 630 e sui 491 chilometri della Jonica dove 328incidenti stradali hanno provocato 28 morti e 692 feriti.
In termini di numeri assoluti, la maglia nera dell’incidentalità stradale se l’è aggiudicata l’Adriatica con 1711 incidenti, 60 morti e 2.888 feriti su un tratto di 953 chilometri.

Posted by on 23 novembre 2012. Filed under Agenda, News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento