Inaugurato Hub della NATO a Napoli

Napoli, 5 Settembre 2017 – “L’Hub della NATO per il Sud inaugurato oggi a Napoli, presso il Joint Force Command, segna un cambio di passo nell’attenzione dell’Alleanza rispetto alle nuove sfide di sicurezza, non convenzionali e asimmetriche, legate al versante meridionale” ha dichiarato il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale Angelino Alfano in occasione della cerimonia del lancio del nuovo centro.

“L’Hub, fortemente voluto dall’Italia e incardinato nel cuore del Mediterraneo, opererà su più dimensioni e sarà il punto di riferimento da cui l’Alleanza potrà proiettare stabilità verso il versante meridionale, in particolare attraverso iniziative di defence capacity building a favore dei Paesi Partners” ha aggiunto il ministro.

“Un importante passo in avanti verso una NATO dinamica, moderna, capace di adattarsi alle nuove sfide e garantire sicurezza a 360 gradi, in complementarietà e reciproco rafforzamento con il rilancio della difesa europea” ha concluso il ministro.

L’ ammiraglio Michelle Howard, Comandante del “JFC Naples” (Comando Interforze Nato di Napoli), lo scorso luglio aveva illustrato i compiti dell’ Hub durante un incontro con i diplomatici di numerosi Paesi della NATO svoltosi all’ Ambasciata USA di Roma.
“L’ Hub – aveva dichiarato l’ ammiraglio Howard – si prefigge di mettere a disposizione della NATO un centro di raccolta e condivisione di informazioni che facilitino la comprensione dell’ambiente e permettano di prendere decisioni fondate su informazioni circostanziate in tempi rapidi”.
Le aree geografiche di interesse comprendono il Nord Africa, il Sael e il Medio Oriente. L’ attività dell’ Hub inizialmente si focalizzerà su Libia, Siria, Iraq, Tunisia e Giordania.

Il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg aveva annunciato la decisione di creare l’Hub a metà febbraio di quest’anno.

 

 

(photo courtesy JFC Naples)

Posted by on 5 settembre 2017. Filed under Copertina, Magazine. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.