CoESPU: Cerimonia di apertura dell’ 8° corso per la Protezione di Genere nelle Operazioni di Pace e celebrazione della Giornata Internazionale delle Donne

La data dell’8 marzo rappresenta storicamente la giornata internazionale delle donne: data ufficializzata anche dalle Nazioni Unite quale giornata di riconoscimento del ruolo delle donne nella lotta ad ogni forma di discriminazione e del loro impegno nei processi di pacificazione.

In questa giornata si ricordano le numerose conquiste sociali e politiche delle donne e le molte lotte dalle stesse condotte contro le violenze di ogni genere: una ricorrenza di grande attualità che richiede una profonda riflessione da parte di tutta la comunità internazionale in merito alla parità di genere e al rispetto dei diritti umani.

In tale contesto, presso il Centro di Eccellenza dei Carabinieri per le Stability Police Units (CoESPU), nella mattinata odierna si è svolta la cerimonia di apertura dell’8° corso per la Protezione di Genere nelle Operazioni di Pace. Per sottolineare l’importanza del predetto corso si è scelto di celebrarne l’avvio nella giornata internazionale dedicata alle donne, con una nutrita sequenza di eventi e conferenze dedicate alla specifica ricorrenza ed in particolare al tema della protezione di genere.

All’8° corso Gender Protection in PSOs, come di consueto, parteciperanno 33 frequentatori, di cui 14 donne, rappresentati da funzionari di polizia, sia a ordinamento militare che civile, nonché operatori civili, provenienti dai seguenti 17 paesi stranieri: Bangladesh, Benin, Burkina Faso, Gabon, Ghana, Giordania, Indonesia, Kenya, Malesia, Mauritania, Nepal, Pakistan, Romania, Ruanda, Togo, Uganda, Ucraina.

Particolarmente rilevante la componente femminile, in continua ascesa, a testimonianza del valore aggiunto apportato dalle donne nel contesto della strategia delle Nazioni Unite per la gestione delle crisi internazionali.

Alla cerimonia, presieduta dal Direttore del CoESPU, Generale di Brigata Giovanni Pietro Barbano, sono intervenute le massime autorità civili e militari a livello locale e regionale.

Presente anche il Comune di Vicenza, rappresentato dall’Assessore Isabella Sala, testimonianza  della rilevanza a livello internazionale di tutte le attività condotte presso Centro di Eccellenza.

L’importanza della cerimonia è stata inoltre sugellata dai video messaggi augurali inviati dalle Nazioni Unite e dalla sede dell’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia.

A seguire, presso l’auditorium del CoESPU si è svolta una Lectio Magistralis, retta dalla Dottoressa Gabriella Venturini dell’Università di Milano e coordinatrice del progetto Gender Training svolto in collaborazione con l’Istituto per il Diritto Umanitario Internazionale di Sanremo e che intende approfondire i contenuti del tema dedicato dalle Nazioni Unite alla giornata internazionale delle donne 2018:  “Time is Now: rural and urban activists transforming women’s lives”, ribadendo l’attualità della problematica della Protezione di Genere e la conseguente rilevanza dell’impegno del personale femminile a livello internazionale.

 

(fonte www.carabinieri.it)

Posted by on 8 marzo 2018. Filed under Primo Piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.