Stability Policing. Il nuovo concetto di Polizia di Stabilità nell’esercitazione Viking18.

Per la prima volta il nuovo concetto di Polizia di Stabilità, NATO Stability Policing, verrà testato in una esercitazione del’Alleanza Atlantica, la Viking18, che si svolgerà dal 16 al 26 Aprile.

L’esercitazione Viking, ospitata dalla Svezia, è una delle più grandi esercitazioni internazionali NATO pianificate congiuntamente e svolte da personale delle Nazioni Unite, dell’Unione europea, autorità civili, polizia, militari e rappresentanti di organizzazioni umanitarie.

Questo avviene attraverso la simulazione della pianificazione e conduzione di un’operazione di supporto alla pace sulla base del Capitolo VII della Carta ONU, e basata su un approccio globale con focus sulla cooperazione e il coordinamento tra tutti gli attori pertinenti.

Lo scopo di Viking 18 è di formare ed educare partecipanti, civili, militari e di polizia, per affrontare le sfide dell’attuale e futura risposta alla crisi multinazionale e delle operazioni di pace. L’esercitazione è stato organizzata regolarmente a partire dal 1999.

Quest’anno Viking18 si svolgerà in quattro siti in Svezia. Ma anche Brasile, Bulgaria, Finlandia, Irlanda e Serbia partecipano alla formazione e ospitano un sito ciascuno.

Viking 18 si basa su un approccio globale, incentrato sulla cooperazione tra gli attori rilevanti nelle operazioni di pace e gestione delle crisi internazionali.

L’esercitazione Viking 2018 offrirà una piattaforma per sviluppare ulteriormente il concetto di Stability Policing attraverso l’osservazione e l’identificazione dei requisiti di coordinamento e interoperabilità tra forze di polizia di stabilità della NATO, delle Nazioni Unite e dell’UE che utilizzano la rete di Viking.

NATO Stability Policing Centre of Excellence ha sede presso la Caserma Chinotto, a Vicenza.

 

 

 

Puoi seguire l’esecitazione Viking18 dal sito del blog http://blogg.forsvarsmakten.se/viking18/

Posted by on 10 aprile 2018. Filed under Agenda, Copertina, Esteri. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.