Libia. Massima allerta a Tripoli dopo l’attacco alla sede del NOC. Attacco ad Hassouna.

Massima allerta a Tripoli dopo l’attacco al quartier generale del NOC e la sua rivendicazione da parte di Daesh.

Il Governo di unità della Libia appoggiato dalle Nazioni Unite ha messo i suoi servizi di sicurezza in massima allerta nei siti sensibili di Tripoli dopo l’ attacco alla sede centrale della National Oil Corporation di ieri mattina.

La sicurezza è stata portata ai massimi livelli in tutti i siti sensibili di Tripoli, comprese le ambasciate e le missioni diplomatiche nella capitale.

Il Governo di Accordo Nazionale sta monitorando da vicino la situazione della sicurezza a Tripoli e dintorni, come dichiarato da un comunicato stampa dello stesso sulla sua pagina Facebook.

 

Dopo l’attacco di lunedì alla sede del NOC, le forze di sicurezza hanno ora riguadagnato il “controllo completo” del NOC, secondo quanto riferito dal Ministro dell’Interno Abdul Salam Ashour.

 

Daesh aveva anche rivendicato un attacco contro gli uffici della commissione nazionale elettorale della Libia nella capitale Tripoli, avvenuto lo scorso maggio.

 

Frattanto, sulla base di informazioni pubblicate dal New York Times, la C.I.A. è pronta a condurre attacchi segreti di droni contro al Qaeda e gli insorti dello Stato islamico da una base aerea recentemente ampliata nel Sahara e spostando gli aerei nel nord-est del Niger per dare la caccia ai militanti islamici nel sud della Libia.

 

Di poco fa la notizia di una sparatoria presso l’impianto idrico di Hassouna, come riferito dai responsabili del Great Man Made River Project che hanno denunciato che “una delle squadre operative e di manutenzione è stata oggetto di un attacco armato che ha causato ilm danneggiamento di un trasformatore di potenza ma nessun ferito.

In Libia è iniziata la guerra dell’acqua?

 

 

 

Photo Courtesy GNA Media Facebook Page

 

Posted by on 11 settembre 2018. Filed under Copertina, Libia, Magazine. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.