International Day to End Impunity for Crimes against Journalists

Over the past 12 years, more than 1000 journalists were killed because they wanted to inform us. In 9 out of 10 cases, the perpetrators have not been brought to justice.

In 2013, the United Nations General proclaimed November 2 as the INTERNATIONAL DAY TO END IMPUNITY FOR CRIMES AGAINST JOURNALISTS.

We can do more than a single day to honor the memory of those journalists. It is up to us to act and to make the perpetrators understand that their crimes will not remain unpunished, that 1000 journalists will rise when one will fall, that millions of citizens will point at them.

Negli ultimi dodici anni (2006-2017), circa 1010 giornalisti sono stati uccisi per aver segnalato le notizie e aver fornito informazioni al pubblico. In nove casi su dieci gli assassini restano impuniti. L’impunità porta a più omicidi ed è spesso un sintomo di un peggioramento dei conflitti e della rottura della legge e dei sistemi giudiziari. L’UNESCO è preoccupata che l’impunità danneggi intere società coprendo gravi violazioni dei diritti umani, corruzione e crimine. Leggi e condividi le storie dei giornalisti uccisi #TruthNeverDies.

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 2 novembre come la “Giornata internazionale per porre fine all’impunità per i crimini contro i giornalisti” nella risoluzione dell’Assemblea generale A / RES / 68/163. La risoluzione ha esortato gli Stati membri ad attuare misure definite contro l’attuale cultura dell’impunità. La data è stata scelta in commemorazione dell’assassinio di due giornalisti francesi in Mali il 2 novembre 2013.

Questa risoluzione storica condanna tutti gli attacchi e le violenze contro giornalisti e operatori dei media. Esorta inoltre gli Stati membri a fare tutto il possibile per prevenire la violenza contro giornalisti e operatori dei media, per garantire la responsabilità, assicurare alla giustizia i responsabili di crimini contro giornalisti e operatori dei media e garantire che le vittime abbiano accesso a rimedi adeguati. Invita inoltre gli Stati a promuovere un ambiente sicuro e favorevole affinché i giornalisti possano svolgere il loro lavoro in modo indipendente e senza indebite interferenze.

Posted by on 2 novembre 2018. Filed under Agenda, Copertina. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.