RAFFAELE POIDOMANI: 30 ANNI DOPO

Parte il 14 marzo 2009 la kermesse dedicata allo scrittore.

A trent’anni dalla scomparsa di uno dei “grandi” della letteratura siciliana del ‘900, lo scrittore Raffaele Poidomani Moncada (Modica, 13 settembre 1912 – 14 marzo 1979), i familiari, in collaborazione con l’Associazione TOUCHÉ, stanno promuovendo ed organizzando la kermesse “1979-2009. Raffaele Poidomani Moncada. Io, Pellegrino di sogni”, non un semplice omaggio ad uno scrittore scomparso ma un momento per ricordarlo vivo, lui che era un affabulatore straordinario. L’iniziativa, che animerà Modica, Ragusa, Pozzallo e Catania, nasce sotto il patrocinio delle maggiori istituzioni nazionali, come il Ministero della Gioventù, e degli enti regionali e locali, e avrà l’indispensabile apporto di alcune aziende sponsor, che hanno sostenuto l’iniziativa quale efficace passepartout per entrare in comunicazione con la propria clientela. L’appuntamento inaugurale sarà proprio il 14 marzo, trentennale della scomparsa dello scrittore, con l’“Evento Zero”, singolare conferenza stampa per presentare il ricco programma. «Sono stati mesi di preparazione molto impegnativi, ripagati però dall’entusiasmo di quanti stanno credendo al nostro progetto – dichiara Stefania Cassarino, Presidente TOUCHÉ e moglie di Federico Poidomani, figlio dello scrittore – grazie alla preziosa collaborazione e consulenza di professionalità di spicco del nostro territorio, come il maestro della fotografia Giuseppe Leone, il giornalista Angelo Di Natale, gli chef Carmelo Chiaramonte, Peppe Barone e Ciccio Sultano e, in qualità di consulente storico/fotografico, Franco Ruta, nonché il Prof. Giuseppe Barone e l’attore Andrea Tidona». Prezioso materiale originale, assolutamente inedito, sarà condivisibile con quanti, dal 28 marzo, si recheranno nelle sale di Palazzo Grimaldi per visitare la mostra fotografica “Scatti di scrittore”, appunti visivi immortalati dall’occhio attento di Poidomani. Altro evento di particolare suggestione sarà il videoracconto “Il nostro caro Raffaele”, un eccezionale documento video che riassume l’intera figura di Poidomani attraverso il ricordo indelebile degli amici. Inoltre, con un concerto sarà reso omaggio alla moglie Federica Dolcetti Poidomani, indimenticata interprete chopiniana, a dieci anni dalla sua scomparsa. Non mancheranno le pièce teatrali, deliziosamente messe in scena dalla Compagnia del Piccolo Teatro di Modica e, inoltre, un convegno sulla produzione letteraria dell’intellettuale, che sarà curato dal Comune di Modica. «La nostra iniziativa – conclude il presidente dell’Associazione TOUCHÉ – vuole dare continuità all’encomiabile opera avviata dal cugino dello scrittore, Umberto, che ha fatto pubblicare l’Opera Omnia “Pellegrino di sogni”, mettendo a disposizione di tutti la cospicua produzione letteraria di Raffaele Poidomani».